Integratori Resveratrolo, guida al migliore

Migliori integratori di Resveratrolo

Gli integratori di resverartrolo rappresentano sicuramente ciò che possiamo definire alla pari di una vera e propria tendenza. Che piaccia oppure no, si tratta di un argomento sempre più in voga a cui moltissime persone cercano di prestare la massima attenzione possibile provando a capire di cosa si tratta.

La buona notizia è che nonostante non sia un trend prettamente italiano, è comunque possibile comprendere cosa sono questi integratori e come possano aiutare l’organismo.

Se sei fra coloro che non sanno di cosa si tratta, né come riuscire a trarre il massimo beneficio da questo tipo d’integratori, non ti preoccupare: in questa breve guida cercheremo d’illustrarti in maniera abbastanza semplice tutto ciò che dovresti sapere sugli integratori di reveratrolo.

Scopri il miglior integratore di collagene in commercio


integratori per la pelle

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico, Acido Lipoico, Coenzima Q10 ed Estratti Vegetali Biostimolanti e Antiossidanti | Per Aumentare la Sintesi di Collagene.

integratori per la pelle offerta


 

Cos’è il resveratrolo?

Quando si parla di questa sostanza s’intende, solitamente, una sostanza chimica chiamata polifenolo. La sua principale azione è quella antiossidante e il resveratrolo si può trovare principalmente nelle radici del caprifoglio giapponese e nell’uva rossa. Come si può facilmente intuire, si tratta di una sostanza dalle immense capacità rigenerative che può essere usata, letteralmente, da tutti coloro che potrebbero aver bisogno di un valido alleato nella lotta ai segni dell’età.

Al di fuori da ogni dubbio si tratta anche di una delle sostanze maggiormente utilizzate nei settori dell‘anti-aging. Attualmente viene impiegata in larga misura in un gran ventaglio di campi differenti. Come molti altri polifenoli, anche questo ha già dimostrato di possedere delle notevoli capacità farmacologiche e fitoterapiche. Oltre a svolgere l’azione anti-aging, si tratta di una sostanza in grado di agire anche in altri modi.

Per esempio, può inibire in maniera alquanto evidente l’azione del colesterolo cattivo diminuendo anche la sua concentrazione nel sangue del corpo. Svolge, in effetti, un’azione anti-disgregante, ma ha anche delle fortemente spiccate proprietà immunomodulatrici e antineoplastiche. Basandosi sulle attività specificate poco prima, il resveratrolo potrebbe essere a tutti gli effetti impiegato come un ottimo fitonutriente davvero prezioso per l’organismo.

Esso, difatti, riesce anche a svolgere una forte azione rallentante nei confronti di un gran ventaglio di patologie differenti, che spaziano da quelle degenerative a quelle del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio.

Ciò non significa che si può abusarne. Difatti, ancora oggi il resveratrolo viene continuato a studiare in modo da riuscire a capire di più a proposito di tutto ciò che riguarda le sue proprietà più importanti e le caratteristiche varie. Gli studi eseguiti in merito sono davvero tantissimi. Le evidenze scientifiche sui vari effetti benefici di questo tipo di sostanze sono tantissime.

Si spazia da quelle più semplici e a prima vista meno significative, fino a veri e propri studi che non fanno altro che confermare quanto questo ingrediente sia importante per tutti coloro che vogliono combattere in maniera efficace i segni dell’età.

Quelle indicate non sono che soltanto alcune delle tantissime caratteristiche positive che include il resveratrolo. A questi, difatti, si aggiungono numerose altre evidenze che però hanno ancora il bisogno di essere studiare in una maniera più meticolosa e precisa. Per dirla brevemente, quindi, le ricerche sul resveratrolo potrebbero ben presto portare ad altri fatti scientifici che vale la pena di prendere in considerazione.

Ovviamente, tutto questo non vuol dire che si tratta di una panacea per tutti i mali dell’organismo. Tutt’altro: il resveratrolo come tutte le altre sostanze ha una vasta gamma di propri limiti. In alcuni casi è persino sconsigliato usarlo per non avere alcuna controindicazioni.

Ci sono anche persone che per colpa d’intolleranze e allergie farebbero bene a non usare il resveratrolo. In linea di massima, però si tratta di un integratore alimentare al 100% naturale il cui obiettivo unico è quello di migliorare il metabolismo dell’organismo rendendolo più veloce. Il corpo diventa più tonico e la lotta anti-aging è ormai un fatto comprovato.

tipi di rughe
tipi di rughe

A cosa servono gli integratori di resveratrolo?

Si tratta d’integratori il cui utilizzo viene indicato in maniera particolare nelle condizioni di un grande stress ossidativo. Si tratta della situazione durante la quale l’organismo, purtroppo, si ritrova a dover subire l’eccesso di radicali liberi che vengono emessi in una maniera molto ampia e intensa. A tutto questo si aggiunge anche un’altra situazione che vale sicuramente la pena di prendere in considerazione, ovvero quando la nostra dieta non riesca ad apportarci abbastanza anti-ossidati.

Questo, a sua volta, comporta anche il bisogno di produrre una maggiore quantità di anti-ossidanti naturali nel nostro organismo oppure dover assumerli per vie esterne. Per questo l’assunzione di resveratrolo viene consigliata in maniera particolare a tutti coloro che, per esempio, non riescono a svolgere uno stile di vita sano ed equilibrato e quindi hanno bisogno di “aiuti” provenienti dall’esterno.

Non solo: gli integratori a base di questa sostanza vengono molto consigliati anche a coloro che, per esempio, hanno abusato di alcool (che, come ben si sa, fa invecchiare), ma anche per quelli che solitamente mangiano i cibi spazzatura o si ritrovano ad avere una dieta decisamente poco equilibrata e hanno quindi bisogno di un supporto alimentare di altro genere.

Come ogni integratore, anche quello a base di resveratrolo viene consigliato a quelle persone che si ritrovano a dover svolgere degli allenamenti fisici molto intensi. Il loro organismo in tali casi ha bisogno di altre sostanze, le quali potrebbero aiutare lo stesso a superare il periodo di stress. Infine, il resveratrolo serve anche a coloro che a causa di varie patologie hanno problemi con l’utilizzo dei farmaci.

Tutti questi eventi, difatti, includono la possibilità che si sviluppi un grande stress ossidativo, il quale, a sua volta, sarebbe il primo responsabile dell’invecchiamento cellulare. Non si tratta di un integratore alimentare pericoloso, in quanto è del tutto naturale.

Ciononostante, è sicuramente meglio consigliarsi con il proprio medico di fiducia affinché questo possa consigliare se vale davvero la pena di usare una simile sostanza oppure no. Inoltre, è da ricordarsi di non abusarne mai, ma di attenersi rigorosamente alla quantità prescritta. Questo per non rischiare di causare danni di alcun genere all’organismo, cosa che invece potrebbe accadere se si volesse abusare di una sostanza di questo genere.


L’innovativa tecnologia dei flaconi monodose di X115 Plus, ingredienti che si miscelano tra di loro solo al momento dell’assunzione.

x115 plus
x115 plus

Cliccando qui puoi utilizzare il codice sconto del 10% riservato ai nuovi clienti della X115.


Dove trovare il resveratrolo?

In natura esistono due forme isomeriche di questa sostanza. Parliamo del trans-resveratrolo e del cis-resveratrolo. E sebbene siano concetti molto vicini alla chimica organica, la realtà è che si tratta di due molecole molto simili tra di loro. In primo luogo bisognerebbe anche specificare che l’isomero trans, al di fuori da ogni dubbio, è anche quello maggiormente presente in natura.

Lo si può trovare nei vegetali. In genere tale sostanza viene prodotta in alta quantità dalla fitoalessina: una specie di sostanza prodotta dai vegetali in qualità di risposta agli stress ambientali a cui viene sottoposta. Come già accennato prima, però, si tratta di una sostanza che si trova in larga misura soprattutto nell’uva rossa e quindi anche nel vino. Non è da escludere che si possa trovare anche in altri vegetali.

Per esempio, alcune ricerche svolte in merito dimostrano che questa sostanza si può facilmente trovare anche nelle arachidi, noci, pino, frutti di bosco e quant’altro ancora. Tutto questo non rende impossibile la missione di riuscire a trovare questo tipo di sostanza. Tutt’altro: possono farlo tutti. Vale la pena di specificare, però, che è presente in concentrazioni largamente minori nella buccia dell’uva bianca, per esempio. Per questo non è ampiamente presente nel relativo vino (bianco, indipendentemente dalla sua tipologia).

Inoltre, vale la pena specificare che la stragrande maggioranza degli integratori alimentari che includono il resveratrolo sono stati creati a partire dal già ricordato caprifoglio giapponese. Proprio quest’ultimo è il vegetale che serve in larga misura per produrre gli integratori a base di resveratrolo su scala pressoché industriale.

A proposito del processo di estrazione del resveratrolo, è abbastanza complesso e include diverse fasi. L’obiettivo principale di tutti questi processi è di riuscire a estrarre questa sostanza in maniera tale non alterarne le caratteristiche e poterla quindi usare in maniera innocua.

Il resveratrolo: qual è l’apporto dietetico?

Parlando dell’apporto dietetico di questa sostanza bisogna ammettere che il consumo giornaliero moderato dell’uva rossa o del vino, senza escludere gli altri alimenti che contengono il resveratrolo, possa sicuramente aiutare ad aumentare la concentrazione di questa sostanza nell’organismo.

Per esempio, bere un bicchiere di vino rosso al giorno potrebbe comportare un’assunzione nell’organismo di circa 600-700 grammi di resveratrolo. Tutto questo aiuta sicuramente ad assumere il resveratrolo per vie naturali e senza dover per forza assumere anche gli integratori a base di resveratrolo.

Ciononostante, bisogna comunque capire che non tutte le persone sono in grado di bere vino ogni giorno in maniera moderata. E questi potrebbero sicuramente prendere in considerazione l’idea di acquistare un apposito integratore alimentare.

Per quanto riguarda l’altra frutta e verdura che include il resveratrolo, non bisogna dimenticarsi di tutto ciò che riguarda il lampone (include circa 38-59 nanogrammi di resveratrolo per grammo), delle prugne (13-20 nanogrammi per grammo), pomodorini rossi (tra i 168 e 175 nanogrammi a grammo), nelle arachidi bollite possiamo trovare fino a 5 microgrammi per grammo (un discorso simile vale anche per il burro delle arachidi, con ben 0,3 microgrammi per grammo).

Nelle arachidi tostate, invece, tale valore diminuisce sensibilmente ed è pari a 0,05 microgrammi per grammo. Ovviamente, non bisogna esagerare con il resveratrolo. Per questo se si è sicuri di assumere di già abbastanza resveratrolo si può evitare di assumerlo insieme a un integratore alimentare. Tuttavia, bisognerebbe farlo costantemente, cosa che non sempre avviene.

Considerando tutto questo, sono i medici stessi a proporre ai propri pazienti degli integratori a base di resveratrolo.

derma
derma

Come usare gli integratori di resveratrolo?

Vengono utilizzati come un qualsiasi altro integratore alimentare, per via orale insieme al cibo oppure all’acqua, a seconda della tipologia del prodotto. Non ci si può confondere e non ci sono rischi di sorta. Ogni produttore specifica come usare al meglio gli integratori di questo genere in modo da non sbagliare e aumentare l’efficacia del prodotto.

Molto dipende da come viene assorbita questa sostanza una volta che si trova all’interno del nostro organismo. Per questo, prima ancora di lanciarsi a utilizzare questo integratore alimentare è sicuramente preferibile leggere il foglietto con le istruzioni. Su quest’ultimo dev’essere specificato tutto, partendo dalle dosi per finire con tutto ciò che riguarda l’assunzione di questa sostanza. Grazie a un aiuto di questo genere non si potrà errare.

Il resveratrolo: il meccanismo di azione

La sua azione non si manifesta in modo veloce, come accade per i farmaci. Tuttavia, il suo effetto benefico sull’organismo si può sicuramente osservare su di un tratto temporale abbastanza lungo. Difatti, molti studi clinici sono riusciti a dimostrare l’immensa importanza di questo integratore alimentare nel contrastare l’insorgenza di vari problemi dell’organismo, tra cui trombosi, infarto, ictus e così via.

Ma non solo: il resveratrolo è in grado di agire positivamente anche su tutto ciò che concerne il colesterolo, la glicazione proteica, l’ipoglicemia, fumo, stress, ipertensione e così via. Spesso le persone si confondono pensando che basti semplicemente provare ad abbassare i livelli di colesterolo per scongiurare un qualsiasi pericolo per il cuore o i vasi sanguigni.

Ovviamente è fuorviante solo pensarlo e non è sicuramente così. Bisogna agire a 360° su tutto ciò che riguarda l’apparato in questione e farlo non è facile. La buona notizia è che i prodotti a base di resveratrolo, come gli integratori alimentari, ci riescono abbastanza bene svolgendo un’azione non soltanto mirata, ma anche estremamente precisa.

Una volta che il resveratrolo viene metabolizzato dall’organismo, inizia subito la sua azione benefica. Ma servirà tempo e costanza, in modo da assumere delle quantità sufficienti di resveratrolo per vedere i primi risultati benefici sull’organismo. Per questo tutti i medici consigliano di assumere il resveratrolo per un periodo di tempo piuttosto lungo, la cui quantità è variabile in base alla persona e ai suoi bisogni fisiologici.

Per quantificare l’esatto bisogno di resveratrolo si consiglia sempre di rivolgersi al proprio medico di fiducia. Quest’ultimo dovrebbe essere in grado di fornire delle stime abbastanza precise in merito alla quantità di resveratrolo che bisognerebbe assumere per migliorare i processi fisiologici del proprio organismo.

Che tipo d’integratore alimentare usare?

Se si vuole assumere il resveratrolo senza correre alcun rischio, bisogna affidarsi unicamente a quegli integratori che sono stati dimostrati come seri, sicuri ed efficaci. Attualmente sul mercato né sono presenti davvero vari, ma come si può ben intuire, alcuni sono migliore degli altri.

Questo in quanto svolgono un’azione più mirata ed efficace, cosa dimostrata dagli studi clinici effettuati. Vediamo quindi insieme quali sono i principali integratori alimentari a base di resveratrolo presenti sul mercato, quali scegliere e quali no.

1°    X115

La classifica dei migliori integratori alimentari non può che aprirsi con x115. Si tratta di un integratore serio, sicuro e testato, la cui azione svolta è stata dimostrata come quella più efficace. Non presenta né controindicazioni, né rischi per la salute.

Tutto questo, inoltre, lo rende perfetto per un gran ventaglio di persone. L’integratore alimentare a base di resveratrolo x115 può essere utilizzato con successo da tutti coloro che hanno bisogno di resveratrolo. Sicuramente è da consigliare se si cerca il miglior integratore a base di resveratrolo presente sul mercato.

Scopri il miglior integratore di collagene marino idrolizzato in commercio


integratori per la pelle

X115®+PLUS – Integratore Antiage | Doppia Formula Day & Night | Con Collagene (5g), Acido Ialuronico, Acido Lipoico, Coenzima Q10 ed Estratti Vegetali Biostimolanti e Antiossidanti | Per Aumentare la Sintesi di Collagene.

integratori per la pelle offerta


L’innovativa tecnologia dei flaconi monodose di X115 Plus, ingredienti che si miscelano tra di loro solo al momento dell’assunzione.

x115 plus
x115 plus

Cliccando qui puoi utilizzare il codice sconto del 10% riservato ai nuovi clienti della X115.


 

2°    Pure Gold Collagen

Tra i prodotti anti-aging anche Gold Collagen merita una buona attenzione, ma si tratta di un prodotto meno efficace nell’apportare all’organismo delle notevoli quantità di resveratrolo. Sicuramente non è da ignorare, ma si potrebbe preferire x115 se si vuole aumentare in maniera sicura la concentrazione di resveratrolo nell’organismo.

Pure GOLD COLLAGEN® 30 Day Programme
61 Recensioni
Pure GOLD COLLAGEN® 30 Day Programme
  • Vitamin C - Contributes to normal collagen formation and the normal function of the skin.
  • Weight In Kg - 4.08
  • Packaged Length in mm - 200
  • Packaged Height in mm - 250
  • Hydrolysed Collagen - Collagen is a structural component of the skin. Collagen helps the skin to preserve its firmness and elasticity.

(clicca qui per leggere la nostra recensione di Pure Gold Collagen®)

 

3°   Biocollagenina

Anche Biocollagenina può essere un ottimo prodotto per quanto riguarda l’aumento del resveratrolo nell’organismo, sebbene abbia un effetto comunque meno intenso rispetto a x115.

(clicca qui per leggere la nostra recensione di BioCollagenina®)

 

4°   Signasol Beautifull Skin

All’ultimo posto di questa classifica spicca Signasol Beautifull Skin. Si tratta a tutti gli effetti di un prodotto che merita attenzione, ma che apporta all’organismo una minore quantità di resveratrolo rispetto a x115.

(clicca qui per leggere la nostra recensione di Signasol® Beautiful Skin)

 

Ultimo aggiornamento 2020-11-27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *